Caffeina e farmaci, interazione pericolosa

caffè e medicinali

Caffeina e farmaci, interazione pericolosa

Sebbene sia meno pericolosa dell’alcool, anche la caffeina può potenziare gli effetti collaterali di alcuni farmaci o alterarne il funzionamento. La caffeina infatti, contrasta l’azione dei farmaci per l’insonnia, antagonizzandone gli effetti sedativi e aumentando le difficoltà di addormentamento.

La caffeina aumentare il rischio di effetti collaterali di alcuni farmaci usati in psichiatria, come l’antipsicotico clozapina. La caffeina interagisce inoltre con gli inibitori delle MAO, aumentandone gli effetti di stimolo sul simpatico. Dall’associazione di farmaci MAO-inibitori e caffeina possono quindi nascere episodi di aritmie cardiache o di grave ipertensione.

Queste e molte altre sono le problematiche che un’assunzione importante di caffeina possono provocare in chi è soggetto a particolari terapie e stili di vita. Detto ciò, confrontatevi sempre con il vostro medico circa i medicinali che dovete prendere e le possibili interazioni con TUTTE le sostanze che si assumono giornalmente senza riflettere che possono andare in contrasto con le terapie prescritte.

Ricordiamo, per concludere, che la caffeina è contenuta non solo nel caffè, ma anche in molti alimenti, come coca-cola, energy drinks e tè, e in alcuni integratori alimentari (ad esempio quelli che contengono cola, matè o guaranà).

Tratto da: my-personaltrainer.it

PREV

Evento Annuale Union Group

NEXT

Breve guida sul caffè 1

WRITTEN BY:

Sorry, the comment form is closed at this time.